COS'E' LA MEDICINA FUNZIONALE ?

La Medicina del futuro che viene dal passato e si proietta verso una terapia medica "Ad Personam"  basata sulmiglioramento dello stato nutrizionale, dello stile di vita, dell'integrazione e dell'attività fisica

BLOG

Una vittoriosa lotta contro le ipoglicemie reattive – la storia di Rossana

Non un semplice "calo di zuccheri"

Per ipoglicemia si intende una riduzione patologica dei livelli di glucosio nel sangue. L’ipoglicemia si definisce, invece, "reattiva" se si riscontra, in concomitanza con il consumo di una certa quantità di carboidrati, una produzione di insulina superiore al necessario.

Si tratta di una reazione rara. Eppure, Rossana, conosceva bene questa condizione patologica.

"Ho conosciuto la dottoressa Francesca Manfra, per caso, sui social.
Sono arrivata da lei con fastidiose ipoglicemie reattive dovute ad iperinsulinemie: mi facevano star male a tal punto da spingermi ad andare al Pronto Soccorso in diverse occasioni.
Nonostante avessi contattato svariati professionisti e provato diverse terapie, non riscontravo nessun risultato. 
La mia condizione è radicalmente cambiata, dopo aver iniziato a seguire i consigli della Dott.ssa Manfra.
È stato sufficiente solo un mese di terapia alimentare e integratori per stabilizzare la mia glicemia 'ballerina'.
Ho perso molto peso, pur mantenendo la massa magra; ho guadagnato tanta energia fisica e mentale. Insomma, sono rinata!
Non credevo potesse essere vero: dopo due anni sono ritornata a mangiare di tutto senza paura di star male. 
Non solo ho risolto il mio problema, bensì ho imparato, grazie alla dottoressa, a fare scelte alimentari intelligenti.
La dottoressa Manfra mi ha educato ad una alimentazione consapevole, una cosa che reputo fondamentale!
Con passione, gentilezza ed empatia, mi ha donato una piccolissima parte della sua grande conoscenza, che a me ha aperto un mondo…
Le sue competenze umane e professionali sono più uniche che rare.
Tutti meritiamo dei Dottori così".
Rossana

Jessica: “La dieta a basso contenuto di nichel che mi ha restituito la mia vita”

Quando Jessica si è presentata nel mio studio era molto sfiduciata.

Il ricordo che ho di lei è di una ragazza fragile e bisognosa di aiuto, ma anche molto prevenuta. La sua chiara titubanza gettava le basi in tanti, troppi, fallimenti ai quali era andata incontro nel suo passato.

L'allergia al nichel contro cui combatteva da tempo sembrava peggiorare ogni giorno di più e nessuno era stato in grado di proporle una terapia efficace.

E' stato difficile per me convincerla che non tutto era perduto e che doveva solo darmi la possibilità di capire come aiutarla. Con non poca reticenza, Jessica si è lasciata andare e mi ha permesso di aiutarla. Di seguito la sua testimonianza...

Allergia al nichel

 

"La dottoressa Manfra mi è stata consigliata dalla mia otorinolaringoiatra. Ero andata da lei a causa di un problema all'orecchio e al naso a cui nessuno riusciva a dare un rimedio. Ho fatto delle prove allergiche approfondite e mi sono state diagnosticare due allergie abbastanza forti, tra cui quella al nichel.

Mi sono rivolta alla dottoressa Manfra perché, documentandomi, ho scoperto che il nichel è presente soprattutto nei cibi, e la dottoressa è esperta nel redigere delle diete specifiche per i pazienti che hanno delle problematiche serie.

Nell'ultimo anno non riuscivo più a capire cosa mi facesse male quando mangiavo. Avevo problemi forti con i latticini, melanzane, funghi, ma poi ogni cosa sembrava crearmi svariati disturbi:  gonfiore, stipsi, diarrea. Erano sopraggiunti anche forte nausea continua, dolori addominali frequenti ed in alcuni casi eruzioni cutanee, prurito continuo alle mani. Una situazione davvero insostenibile.

In passato sono andata anche da altri medici, ma nessuno riusciva a darmi soluzioni a lungo termine. Mi sono messa in macchina e ho deciso di riprovarci anche se molto titubante.

Nessuno mai mi ha fatto compilare una scheda con tutti i miei dati, patologie, problematiche varie, ecc. Già questo ha mostrato una forte differenza. Una volta arrivata lì la dottoressa mi ha ascoltata e ha creato per me da zero una dieta Low food map con attenzione anche al nichel.

Ero e sono un caso clinico vero e proprio. Paziente con endometriosi, colon irritabile ed allergia al nichel. Le prime 5 settimane sono state davvero dure, ma i sintomi e i dolori si sono ridotti quasi del 90%, se volessimo dare una percentuale. Piano piano ci sono state le reintroduzioni per capire cosa poter mangiare di nuovo o cosa eliminare del tutto.

La dottoressa mi ha spiegato come comportarmi per evitare che i livelli di tolleranza del nichel possano risalire. Sono entrata nell'ottica.

Quando sentivo di non farcela lei mi ha spronato ad andare avanti. Mi ha seguita per 5 mesi ed ancora oggi seguo la sua dieta.

Risultato: ultima ecografia dal ginecologo, nessun dolore, il colon non era irritato, diminuiti i problemi di emorroidi dati dalla stitichezza; ho raggiunto una certa regolarità intestinale, ho mangiato alcune tipologie di latticini ed anche vari gelati, cosa che non riuscivo a fare da anni; eruzioni cutanee sparite; sto mangiando di nuovo le melanzane. Sono sempre in fase di sperimentazione per i cibi che introduco piano piano ed in base alla reazione decido se mangiarli oppure no. Direi che pero' sto molto meglio in tutti i sensi."

“Il diabete non si cura, si previene”

In occasione della giornata Internazionale del Diabete, quest'anno, ho deciso di raccontarvi in che modo è possibile fare prevenzione, attivamente.

Innanzitutto, è bene specificare che la prevenzione è possibile farla solo se vi è consapevolezza di una condizione. E per avere consapevolezza è necessario informare.

 

Prevenzione del diabete - Gli esami utili

Alla luce di ciò, ti sarà utile conoscere gli esami in grado di individuare precocemente i segnali di un pre-diabete, ovvero di una condizione in cui inizi a "tollerare male", dal punto di vista metabolico, gli zuccheri.

Premetto che la prescrizione degli esami ematochimici è un atto medico ed essi vanno richiesti al paziente sulla base di alcuni precisi criteri:

-familiarità per certe condizioni quali: diabete o iperglicemia o ipertrigliceridemia o ipercolestrolemia

- sintomi lamentati dal paziente quali: fame continua, fame notturna, sonnolenza dopo i pasti, cali energetici durante la giornata

- segni manifestati quali: obesità addominale, steatosi epatica, ipertensione arteriosa, acanthosis nigricans, fibromi penduli, irsutismo nelle donne, alopecia, acne, ovaie ad aspetto caratteristico multifollicolare in pazienti > 16 anni

- screening generico perché parte di una popolazione definita "a rischio" (avere avuto diabete gestazionale, aver dato alla luce un neonato >4 chili, razza asiatica o afroamericana, obesità)

Se però anche solo una delle condizioni su elencate ti appartengono e nessun collega ti ha mai chiesto di fare una valutazione del metabolismo glucidico, allora potresti partire dalla valutazione di:

- Glicemia

- Insulinemia

- Calcolo dell'indice di HOMA 

- Emoglobina glicosilata

- Trigliceridi

- Acido urico

- Colesterolo totale

- Colesterolo HDL

 

Se rientri nei pazienti su indicati, al 90%, almeno 2 di questi parametri saranno alterati.

 

Cosa comporta saperlo?

Poter intervenire PRIMA. Prima di sviluppare il Diabete.

Perché se questi parametri sono alterati, sei anche tu a rischio e puoi intervenire prima che diventi troppo tardi; perché se ad essere alterata non è la glicemia né la glicata ( glicemia oltre i 126 mg/dl in 2 esami consecutivi ,e glicata > di 6) SEI ANCORA IN TEMPO PER EVITARE di ammalarti di diabete e la condizione è REVERSIBILE AL 100%!

 

Perché questo non può essere fatto di routine?

Perché non può essere prescritto a tutti, come screening?

Perché le attuali Linee guida NON ritengono utile il dosaggio dell'insulina e dell'indice di HOMA. Quindi non si prescrive a nessuno.

Bene, sono anche d'accordo, non è utile ai fini della diagnosi di diabete, ma lo è ai fini della diagnosi di pre-diabete!

Ed è questa la vera epidemia!

È il pre-diabete che va individuato, perché è C-U-R-A-B-I-L-E , preveDibile, preveNibile.

Il diabete NO.

Si è diabetici a vita, per sempre, senza possibilità di ritorno.

Ma non devo aspettare di farmelo venire, soprattutto se esistono esami preliminari che mi aiutinano ad identificarlo!

Permettere ad un paziente di diventare diabetico, oggigiorno, è vergognoso!

Ricorda: il diabete NON si cura, SI PREVIENE, e solo se hai consapevolezza della cosa, puoi farlo.

Lo stress dei disturbi gastrointestinali – il successo della terapia per Lucia

Dolori addominali, colite cronica, diverticolite: sono sintomi persistenti e frustranti che arrecano spesso altri disturbi,  inevitabilmente correlati,  quali stress, cattivo umore, ansia.

Non rappresentano un nemico semplice, ma il giusto approccio con il paziente, un opportuno piano terapeutico e una serie di accorgimenti da osservare possono cambiare la vita di chi combatte con le patologie gastrointestinali.

Così è stato per Lucia, che ha scritto di suo pugno la sua storia.

Disturbi gastrointestinali

"Ho sofferto per un lungo periodo di ansia e stress. Una delle principali cause erano i miei disturbi intestinali. Dolori addominali causati da disbiosi fermentativa, colite cronica, diverticolite, intolleranza al lattosio non mi lasciavano mai.

Dopo aver seguito un piano alimentare e svariate terapie senza grandi risultati, conosco la dottoressa Manfra leggendo online una rubrica sul microbiota intestinale.

Sin dal primo contatto, mi sento ascoltata e compresa; sono a mio agio sin dalla prima visita presso il suo studio.

Alla prima visita ricevo un piano alimentare dettagliato e chiaro, di facile consultazione, nonché una terapia specifica per la mia situazione di malessere psicofisico.
E da subito ottengo i benefici che attendevo da tempo.

Diversi alimenti che non mangiavo più da tempo (in quanto procuravano dolore addominale e gonfiore) sono stati reintrodotti nel mio piano alimentare.

Grazie all'empatia, alla gentilezza, alla professionalità, alla disponibilità della dottoressa Manfra ritrovo la serenità e il benessere di una volta.

Grande stima per la dottoressa Manfra che ringrazio tantissimo e grande soddisfazione per aver incontrato finalmente una grande professionista." 

 

Lucia

L’autunno nella Medicina Tradizionale Cinese

Autunno

Con la giornata di ieri, 21 settembre, abbiamo ufficialmente salutato la stagione estiva per dare il benvenuto all’autunno.

L’autunno, secondo la Medicina Tradizionale Cinese (MTC), è la stagione in cui domina l'elemento Metallo e a cui sono associati due organi: il Polmone e il Grosso Intestino.

Ma facciamo un passo indietro.

I Cinque Movimenti

La medicina tradizionale cinese segue la teoria dei Cinque Elementi, o 5 movimenti, e attribuisce, appunto, ad ogni stagione un elemento, o movimento, a cui è legata una coppia di organi.

I Cinque Movimenti (termine che rende meglio l’idea del dinamismo e dell’eterna trasformazione) della Medicina Tradizionale Cinese sono, dunque, la manifestazione delle evoluzioni e trasformazioni dello Yin e dello Yang.

Questi movimenti sono associati a diverse condizioni: stagioni, fasi della vita, sapori, colori, organi ed emozioni in un unicum psicobiologico. Essi generano o producono il movimento successivo secondo il circolo esterno e controllano la funzione degli altri secondo le correlazioni interne.

  • Autunno = Metallo = Ovest = Polmone/Intestino Crasso;
  • Inverno = Acqua = Nord = Rene/Vescica.
  • Primavera = Legno = Est = Fegato /Cistifellea;
  • Estate = Fuoco = Sud = Cuore/Intestino Tenue;

La tradizione cinese, prevede, inoltre, una Quinta Stagione - Stagione di mezzo – che è rappresentata dall'elemento Terra.

  • Quinta stagione = Terra = Centro, stabilità, equilibrio di Yin e di Yang = Milza/Stomaco.

La Quinta Stagione è convenzionalmente istituita dopo l'estate e prima dell'Autunno, il periodo delle grandi piogge in Cina.

I Cinque Organi secondo la Medicina Tradizionale Cinese

Per quanto riguarda i cinque organi (Cuore, Milza, Polmoni, Reni, Fegato) è bene specificare che essi sono considerati da un punto di vista funzionale più che anatomico. Ogni organo ospita uno spirito (Shen) specifico che guida e governa la loro funzione.

Si dividono in:

  • Organi pieni (Yin) come il fegato, il cuore, i reni e la milza che rappresentano serbatoi per immagazzinare ciò che è più importante
  • Organi vuoti, visceri (Yang) come lo stomaco, l’intestino e la vescica che rappresentano luoghi di transito e trasformazione delle sostanze che provengono dall’esterno e che eliminano mediante orifizi.

I Meridiani energetici

È bene sottolineare, che la Medicina Tradizionale Cinese considera la struttura umana formata non soltanto da elementi tangibili (ossa, muscoli, tessuti, ecc), ma anche da energie. Questa forma di energia primaria viene chiamata “Ki” e si serve dei cosiddetti Meridiani, quali canali energetici, per circolare nell’organismo.

Le Cinque Costituzioni della Medicina Tradizionale Cinese

Sulla scorta della visione dinamica olistica, la Medicina Tradizionale Cinese riconosce nei suoi movimenti Cinque Costituzioni:

  1. Polmonare -> Metallo
  2. Renale -> Acqua
  3. Epatica -> Legno
  4. Cardiaco-Surrenalica -> Fuoco
  5. Pancreatica -> Terra

Benvenuto, autunno!

Tornando alla nuova stagione a cui stiamo dando il benvenuto, essa si configura come il periodo della riflessione, delle scelte consapevoli, della messa a custodia di tutto ciò che potrà essere utile ad affrontare la stagione invernale. L’autunno, ricordiamo, è anche la stagione della raccolta, in previsione dei mesi più freddi e meno prosperi.

Non solo. L’autunno è definito dalla MTC, il “pomeriggio della vita” e associato alla fase che precede l’età senile. Leggermente malinconico, quasi nostalgico: il periodo in cui ci si guarda alle spalle, all’estate, alla vitalità e al calore dei suoi giorni, con un occhio emotivamente mesto, che osserva, pensoso, il sole calare davanti a sé.

Autunno, la stagione della riflessione

L’autunno è la stagione del cosiddetto rovesciamento energetico, non gradevole quanto quello primaverile; il momento in cui il massimo Yang , tipico dell'Estate, associato alla luce, al calore e alla dinamicità, inverte la sua polarità diventando Yin, avviandosi, cioè, verso il buio, il freddo e la staticità, caratteristiche tipiche dell'Inverno.

Questo momento, la fase autunnale, deve essere dedicato al riposo e alla calma, alla riflessione e alla cura di tutto ciò che in inverno ci potrà servire, facendo attenziona ad eliminare il superfluo. È il periodo in cui dobbiamo rafforzare il nostro sistema immunitario per difenderlo dall’inverno e dalle sue intemperie.

Meridiani energetici ed elementi dell’autunno

Come detto, l’elemento Metallo vede la corrispondenza dei Meridiani di Polmone e Intestino Crasso che controllano lo scambio di energia con l’esterno, prendendo l’energia dalla natura ed eliminando ciò che non è necessario.

La condizione maggiormente auspicabile, come in ogni caso, è quella di equilibrio.

Il polmone - Quando l’energia del meridiano di polmone è in disequilibrio può portare ad uno stato di debolezza muscolare al livello delle braccia, di stanchezza generalizzata, nonché a raffreddori, tracheiti, respirazione superficiale. Il polmone, infatti è associato al naso, alla gola, alla laringe e alla trachea.

L’intestino crasso – Quando invece è l’energia del meridiano di intestino crasso ad essere in disequilibrio, essa potrebbe riflettersi nella difficoltà di comunicazione e di espressione emotiva di un individuo.

Il disequilibrio potrebbe manifestarsi come eccesso di energia e quindi con episodi di diarrea o stitichezza, cefalea, emorroidi, rigidità del collo e/o tendenza a disturbi infiammatori; oppure come mancanza di energia cui potrebbero conseguire episodi di epistassi, gonfiore addominale, diverticolosi del colon, emorroidi, sensazione di freddo in ipogastrio oltre che a mani e piedi.

Importante è anche condurre un’attenta analisi sui momenti della giornata in cui maggiormente si manifesta una sintomatologia.

 

Orologio energetico dei 5 movimenti

Ad esempio, secondo l’orologio energetico dei 5 movimenti di massimo energetico del polmone si verifica tra le 3 e le 5 di notte (momento in cui gli accessi di tosse o gli attacchi asmatici, sono particolarmente violenti), mentre tra le 5 e le 7 del mattino l’onda energetica arriva al meridiano dell’Intestino Crasso. Orario in cui di norma avviene la fisiologica defecazione, se c’è armonia. Se al contrario, non riesce ad esprimersi per carenza energetica o va in blocco per eccesso avremo stitichezza e gonfiori.

 

Riequilibra le energie con l’alimentazione!

✅ Impara le tecniche giuste per riequilibrare le tue energie con l'alimentazione
✅ Scopri quali sono gli alimenti da preferire e quelli da evitare
✅ Scegli i metodi di cottura più idonei per il tuo benessere…

Iscrivendoti alla newsletter!

Ricevi l'articolo completo con i consigli di nutrizione e tantissimi altri contenuti esclusivi ogni mese.

Compila il form

 

La nuova vita di Daniela

La nuova vita di Daniela

 

Questa è la storia di Daniela, una paziente arrivata nel mio studio stanca e preoccupata a causa dei problemi legati al reflusso gastroesofageo che le rendevano la vita davvero difficile.

Leggere di più

La tenacia di Anna Virginia

"Così sono rinata"

Leggevo disperazione negli occhi di Anna Virginia. Erano anni che non riusciva a sentirsi bene a causa di invalidanti dolori intestinali.
Quando l'ho visitata la prima volta, ho capito che il suo problema maggiore era stato quello di non essere mai stata ascoltata a sufficienza.
Per Anna Virginia, il percorso insieme ha rappresentato una vera svolta. Ecco la sua testimonianza:

Leggere di più

Il diabete non va curato, ma prevenuto!

Conoscenza e consapevolezza del problema sono il primo passo verso la prevenzione.

Oggi, 14 novembre, è la Giornata mondiale del diabete, una giornata di sensibilizzazione sulla malattia diabetica.Leggere di più

Il silenzio della malattia dei “fragili”: L’Osteoporosi

20 Ottobre: Giornata mondiale dell’osteoporosi

A causa dei segnali tardivi e di mancanza quasi assoluta di dolore negli stadi iniziali, è spesso difficile riconoscere precocemente l’insorgenza dell’osteoporosi. Una patologia invalidante e subdola che colpisce, solo in Italia, quasi cinque milioni di persone e soprattutto le donne. Nella giornata internazionale dedicata alla sensibilizzazione alla tematica, andiamo più nello specifico per imparare a riconoscerla, curarla o meglio ancora prevenirla con un approccio funzionale e integrativo

Leggere di più

Piadine Keto

Una ricetta con farina di bambù a basso contenuto di carboidrati.

Per un pasto o una cena veloce, le piadine sono una delle preparazioni più versatili e amate da tutti.

Leggere di più

La rinascita di Teresa

30 kg in meno per una nuova versione di sé!

Manfra-Medicina-funzionale

Dopo i nostri primi incontri, capii che a Teresa non serviva solo "una dieta ipocalorica". Serviva, bensì, un APPROCCIO MEDICO FUNZIONALE che andasse a fondo, fino ALLA RADICE DEI SUOI PROBLEMI.

Ecco le sue parole dopo un anno esatto di terapia:Leggere di più

Cornetti Keto

La colazione più amata dagli italiani nella versione low carb

Leggere di più

Crackers ai semi misti

Aggiungi un tocco di “irresistibile croccantezza" al tuo momento Keto Snack

Perché i cibi croccanti, con quella compattezza e texture friabile, stimolano così tanto piacere fino alla dipendenza?

Leggere di più

L’approccio funzionale alla Psoriasi

Una malattia impattante sull’identità femminile, sul corpo e l’immagine di sé

Leggere di più

Cosa può nascondersi dietro al sovrappeso?

L'esperienza di Laura alla RICERCA delle sue VERITA'

Leggere di più

La keto “schiscetta” della bella stagione

Panini chetogenici con semi di chia e sesamo

Anche un semplice panino, nella sua versione keto, può diventare un’ottima soluzione per i pranzi o gli spuntini lontano da casa.

Leggere di più

Un gancio in mezzo al cielo: Una storia di professionalità e di fiducia

Conoscere la Dr.ssa Manfra è stata la mia salvezza

Leggere di più

Il sistema TUTOR delle tue glicemie

La Glicata: Il valore da tenere d’occhio per il controllo glicemico

Leggere di più

Keto Freselle al “sapore” d’estate

Frisa , Frisella o Fresella.

Tutti conoscono questo prodotto tipico della tradizionale cucina meridionale.

Leggere di più

Letture del Glucosio: non solo l’alimentazione, ma molto di più!

Un sonno ristoratore ed adeguati orari di consumo dei pasti sono importanti tanto quanto il cibo.

Alcuni studi* hanno rilevato che la mancanza di sonno determina livelli più elevati di glicemia basali , in risposta al pasto nel giorno successivo e conduce allo sviluppo di insulino resistenza a causa dell'iperattivazione del sistema nervoso simpatico durante le ore notturne!

Leggere di più

Un “amore” di dolce: Tanti Auguri Mamma

Un pensiero speciale per la donna più importante della nostra vita.

Sono tanti i modi per dimostrare il nostro affetto, ma c’è un modo infallibile per dire “Ti voglio bene”: preparare una torta e regalare un momento indimenticabile tutto da gustare!

Leggere di più

Si nasce o si diventa allergici?

La gestione funzionale delle allergie

Affinché si sviluppi una reazione allergica è necessaria una sensibilizzazione all’allergene che può avvenire in qualsiasi epoca della vita.

Possono essere individuate due categorie di allergie, ognuna caratteristica di una “fase” specifica:

  • Allergia nei bambini piccoli, prima infanzia detta «costituzionale»
  • Allergia nella seconda infanzia e nell’età adulta detta «acquisita»

Leggere di più

Keto cheesecake alle fragole

Gustosa e leggera cheesecake, in versione keto, con le protagoniste indiscusse della stagione primaverile: le mie amatissime fragole!

Leggere di più

Cosa si cela dietro gli asterischi del colesterolo?

Molto spesso ricevo pazienti preoccupati per i livelli ematici del loro colesterolo.

La loro anamnesi familiare parla di malattie cardiovascolari: infarti o ictus

Studiando le loro analisi e tutti i valori riportati (non sempre indicati con un asterisco * ), ciò che sempre mi desta particolare attenzione sono invece:

  • glicemie a digiuno superiori a 100 mg/dl;
  • trigliceridi elevati o borderline;
  • colesterolo HDL (quello buono) basso.

Questo tipo di condizione medica ha un nome ben preciso: DISLIPIDEMIA DIABETICA, nomenclatura precisa che denota lo “zampino” della glicemia nell'alterazione dei lipidi plasmatici. In parole povere, il più alto rischio cardiovascolare di questi pazienti NON È IL COLESTEROLO ALTO, di cui invece loro sono preoccupati, bensì un ALTERATO METABOLISMO DEGLI ZUCCHERI secondario a:

Leggere di più

I sistemi di Monitoraggio Glicemico Continuo (CGM)

Dispositivi medici in soccorso di Medico e Paziente

Si è svolto poco più di un mese fa il Dialogue Meeting Web, un incontro online promosso dalla rivista politica sanitaria Italian Health Policy Brief, in cui si è discusso dei progressi tecnologici inerenti i sistemi che consentono di misurare i livelli glicemici in continuo (FGM) e a distanza (CGM). In questo periodo storico particolare è molto sentita l’esigenza di discutere e considerare anche un’altra “pandemia”, ugualmente grave, ma molto silenziosa e in continua crescita come quella del diabete e del pre-diabete. Durante il meeting, infatti, sono state ampiamente analizzate le capacità benefiche e “auto terapeutiche” legate a queste nuove metodologie che da anni semplificano la vita dei pazienti e migliorano il lavoro dei medici che li hanno in cura.

Andiamo a vedere come funzionano e le loro finalità terapeutiche.

Leggere di più

I Cambia-Menti che fanno andare lontano

La storia di Ciro: “Ho perso 70 kg per riprendere in mano la mia vita”

 

“Cambiare il mondo è quasi impossibile
Si può cambiare solo se stessi
Sembra poco ma se ci riuscissi
Faresti la rivoluzione” 
(V.R)

Lo sa bene Ciro Petrone, 51 anni, mio paziente dal 2019.

Complici i versi d'ispirazione del mitico Vasco, decide di inviarmi il racconto della sua esperienza. Una storia di determinazione e forza, costellata da tanti successi ma anche di molti sacrifici. Con estremo orgoglio, per la prima volta, ho il piacere di condividere questa grande dimostrazione di stima.

Perché “cambiare tutte le abitudini, eliminare le meno utili e cambiare direzione […]" se si vuole, è possibile!

Ecco il racconto della sua “rivoluzione

Leggere di più

Il collagene: la “colla cellulare” dai mille benefici

Per la bellezza del corpo sia dentro che fuori

Mantenere un aspetto giovanile dipende più da ciò che assumi e fai per il tuo corpo, piuttosto che da ciò che ci "metti sopra"

Da anni si sente sempre più spesso parlare, dei benefici legati all’assunzione del collagene e di come gli integratori presenti sul mercato (principalmente peptidi di collagene e polveri di collagene idrolizzato) apportino benefici all’elasticità, compattezza e idratazione sia della pelle più “cadente” che del corpo nella sua interezza.

Collagene-Manfra

Leggere di più

Brownies mandorle e cioccolato

Pausa golosa al gusto di mandorle e cioccolato

Leggere di più

Muffin alla zucca, cioccolato e mandorle

La colazione "funzionale" per un basso impatto glicemico

Muffin- zucca-Manfra

A chi si rivolge: 

A quel trenta per cento dei miei pazienti che in media non riesce ancora a convertirsi alla colazione salata.

Leggere di più

Cookies mandorle e cioccolato

I biscotti funzionali "Keto Friendly"

A chi si rivolge: 

Questa preparazione è adatta a tutti quei pazienti che combattono con i disequilibri del metabolismo degli zuccheri.

Leggere di più

Pranzo funzionale per l’ipotiroidismo

Orata al cartoccio con contorno di scarola e antipasto di crudité di sedano

pranzo-funzionale

A chi si rivolge:

La nostra proposta rappresenta un pranzo ideale per pazienti ipotiroidei che necessitano di uno stimolo alla produzione ormonale da parte della ghiandola.

Leggere di più

Nutrizione 2.1: approccio PRATICO alle patologie II°Edizione

Ritorna la Formazione Specialistica per professionisti della Nutrizione.

Giovedì 14 gennaio, in diretta LIVE sui canali Social della SNS (Scuola di Nutrizione Salernitana), in compagnia del Dott. Francesco Buoniconti, presenterò in anteprima i nuovi moduli didattici e pratici del corso:

Nutrizione 2.1: approccio PRATICO alle patologie

 

Leggere di più

Tiramisù “Chetogenico”

A grande richiesta, ecco la ricetta del "Tiramisù Chetogenico", che potrete mangiare senza sentirvi in colpa.

tiramisu-chetogenicoLeggere di più

La Salute in Pillole – Diretta del 1 Aprile 2020

Domande e Risposte

Sei curioso di scoprirne di più?

Leggere di più

Magnesio: segreti, benefici e fabbisogno giornaliero

Il magnesio è un minerale essenziale che racchiude in sé tantissimi benefici. Indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi, svolge un ruolo fondamentale sui processi biochimici, molti dei quali sono cruciali per una corretta funzione metabolica.

Leggere di più

Omega 3 e Omega 6: benefici e proprietà degli acidi grassi essenziali

Gli Omega 3 insieme agli Omega 6 vengono definiti grassi "essenziali ".

Il nostro corpo non è capace di produrli, anche se sono importantissimi per tanti motivi, ed è per questo che vengono assunti attraverso gli alimenti, oppure con un'integrazione specifica.

Leggere di più

Cos’è il Carb Cycling e come funziona?

L'assunzione dei carboidrati è stata a lungo un argomento scottante, trattato a più riprese da tantissimi esperti del settore. Diverse diete di successo limitano i carboidrati e alcune addirittura li escludono totalmente (1, 2, 3).

Leggere di più

Tocchetti di maialino al forno

Gustosissima ricetta di Maialino nero con finocchi, patate americane, olio di cocco e spezie.

ricetta-maialeLeggere di più

La curcuma migliora la memoria

È di questi giorni uno studio in cui si dimostra che la CURCUMINA

Leggere di più

L’ipoglicemia reattiva

Sapete cos'è ed a cosa è dovuta?
Sono certa che sia capitato a tutti voi di sperimentarla.

IPOGLICEMIA- Manfra
Si configura come una condizione in cui un paio di ore dopo un pasto troppo ricco in carboidrati e povero in grassi, proteine e fibre può capitare di avvertire uno dei seguenti sintomi:

Leggere di più

Frittata di cocco

Se è vero che le cose semplici sono sempre le migliori, ecco come realizzare in 10 minuti una colazione completa, saziante, buona, bella ma soprattutto...vera!

uovo-cocco-ManfraLeggere di più

La sindrome dell’intestino irritabile è un problema che vi affligge?

Non scoraggiatevi!

Le strategie terapeutiche sono molteplici e cambieranno in meglio i vostri sintomi e di conseguenza lo stato d'animo e la vostra vita sociale. Attenzione, però, perché una non accettazione del disturbo, potrà far peggiorare i sintomi.

Leggere di più

Proteina Chinasi AMP dipendente

L'attivazione dell' AMPK, proteina Kinasi AMP dipendente, risulta essere PROTETTIVA nei confronti di patologie intestinali quali le *IBD (Rettocolite, Morbo di Crohn)* e *Cancro Colorettale*.

Leggere di più

Prevenire il diabete

*L'emoglobina Glicosilata*, usata da tutti i medici, diabetologi e non, come indice per la valutazione a posteriori dei livelli medi di glicemia del paziente con Diabete mellito di tipo 2 nei precedenti 3 mesi di terapia e/o dieta, si è dimostrato NON ESSERE TOTALMENTE AFFIDABILE.

Diabete-ManfraLeggere di più

Psoriasi – Metodo Apollo

Di ritorno da una delle esperienze formative più emozionanti e coinvolgenti della mia vita.

Si va pian piano delineando uno dei miei più grandi sogni: quello di poter curare i miei pazienti in chiave "Funzionale", partendo dalla Nutrizione per approdare alla Medicina, chiudendo il cerchio in una visione olistica.

Psoriasi-ManfraLeggere di più

Filetti di scorfano al limone e zenzero

Oggi mi sentivo ispirata...verdure di stagione appena comprate e filetti di scorfano, tante spezie e qualche buon limone della mia Costiera Amalfitana.

Leggere di più

Gestione del peso in gravidanza

L'eccessivo aumento di peso entro la 24esima settimana di gestazione e' correlato ad un incremento di 2,5 volte di sovrappeso e obesità del nascituro.

Peso gravidanza-ManfraLeggere di più

Cos’è il Mindful eating?

Smetterla di CALCOLARE LE CALORIE o di pretendere che qualcuno/qualcosa (computer, app, siti o programmi) lo faccia al posto tuo.

CONCENTRARSI sul momento del pasto e partecipare alla sua preparazione, con AMORE.

Leggere di più

Tartare di tonno con cous cous al curry

Idee dalla Spagna:

Ottimo antipasto, molto bilanciato in nutrienti, ricco di proteine ed antiossidanti.

cous-cous-ManfraLeggere di più

Insalata radicchio e avocado

INGREDIENTI:

Radicchio lungo

Indivia belga (quella lunga bianca)

1/2 avocado

1/2 mela gialla

olio e.v.o

radicchio-Manfra (1)

Leggere di più

Mirtilli e cocco

10 motivi per mangiare le fragole

Semmai ce ne fosse bisogno, posso darvi dei motivi molto validi per mangiare le fragole.

fragole-ManfraLeggere di più

DIARIO ALIMENTARE

Il Diario alimentare è uno strumento terapeutico, un alleato prezioso per chi decide di iniziare una dieta. Dovrai annotare i singoli cibi che mangi, la quantità e il  momento della giornata in cui li mangi, e soprattutto valutare il senso di sazietà che offrono.

Download

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER