La curcuma migliora la memoria

È di questi giorni uno studio in cui si dimostra che la CURCUMINA, assunta sotto forma di supplementi ad alta biodisponibilita,

è in grado di passare la Barriera Emato-Encefalica esibendo EFFETTI ANTIINFIAMMATORI a carico del tessuto cerebrale.
Lo studio ha coinvolto individui sani e pazienti affetti da una forma lieve, iniziale di Malattia di Alzeheimer.


È stato dimostrato come la riduzione della Neuroinfiammazione mediata dalla curcumina assunta per 19 mesi, è stata in grado di migliorare la memoria, l’attenzione e l’umore, spesso depresso in questi pazienti.
Modifiche Anatomiche sono state rilevate mediante PET cerebrale, consistenti nella riduzione della distribuzione di aggregati di fibrille amiloidi in amigdala ed ippocampo, responsabili dell’innesco della sintomatologia.